Video Per Studiare Pi Facilmente

Lezione 08 di scrittura per ragazzi

Così, la narrativa illustra il materiale scientifico di storia, fa commenti su esso gli appezzamenti artistici, approfondisce la comprensione, eccita un interesse profondo per i fenomeni di vita, causando esperienze emotive.

I lavori di narrativa sono raccomandati in tutti i libri di testo scolastici a ogni corso di storia, sono attratti come materiale espressivo a lezioni. E sempre la narrativa serve per scolari a una di fonti importanti per conoscenza con il passato storico e uno di rimedi efficaci della loro istruzione morale ed estetica. Chiede: "Perché?" Sì perché la vivacità e concreto di un aumento d'immagine artistico pittoresco di una narrazione e così crea rappresentazioni storiche più concrete a scolari.

Ma la lettura di frammenti grandi a una lezione esige il tempo. Perciò spesso sono limitato a un promemoria di un'immagine letteraria la referenza al lavoro letterario familiare dallo scolaro. Così l'immagine concreta, un episodio è precisamente specificato. Tali referenze recuperano la presentazione interna di un'affermazione, arricchiscono la percezione di materiale storico, agevolano la sua comprensione da scolari.

Troviamo il materiale concreto in lavori di narrativa, di regola, assente in manuali, - una situazione e un colore di un'era, caratteristiche bene puntate e dettagli di vita, i fatti lucenti e la descrizione di forma della gente del passato. Per esempio, che gli scolari della settima classe abbiano più una vista chiara della forma di Yemelyan Pugachev, ho letto un frammento "Dalla figlia del capitano" di Pushkin.

A me per mai dimenticare occhi da bambini largamente aperti in cui in questo momento fu possibile leggere tutto: ammirazione, paura, odio, orgoglio. E chissà in questo momento: "A meno che non potesse causare il libro di testo scolastico in bambini una tale tempesta di sentimenti, un tal interesse per un soggetto, una tale comprensione?" E mi rispondo: "Purtroppo non".

Ma a selezione di lavori di narrativa per lezioni di storia è necessario considerare due momenti. In primo luogo, valore informativo ed educativo di materiale (cioè affermazione veritiera dei fenomeni storici). S. P. Borodin ha accentuato che la narrativa "deve essere in limiti di affidabilità storica e domestica". 1 In secondo luogo, il suo valore artistico alto.

Non tanto tempo fa ho cominciato a usare ancora uno ricevimento alle lezioni. Di regola, alle lezioni di generalizzazione ripetitive. Gli scolari ricevono un frammento del lavoro letterario. E su esso devono chiamare eventi o la cifra storica. E dire tutto che sanno di questo evento o la cifra. Per esempio:

È poco più semplice includere immagini di narrativa in un'affermazione a una lezione. E poi il materiale di un'opera d'arte è percepito non come la citazione letteraria, e come un elemento inseparabile di un'affermazione ricca di colore. Dunque, per esempio, a una lezione nella settima classe della "Lotta di Poltava soggetta", descrivendo la svolta decisiva di battaglia, sempre cito Pushkin:

È necessario che gli scolari fossero capaci di distinguere questi gruppi di lavori. E ci deve essere una posizione esatta dell'insegnante. Per esempio, a una lezione di storia nella 8a classe, dando la caratteristica a fiera di Makaryevsky dell'inizio dello XIX secolo, leggerò un frammento:

È necessario allevare ogni volta a lezioni di storia a scolari la varia relazione a lavori immaginari su soggetti storici, da un lato, e a monumenti letterari di un'era - con l'altro, constatare che il materiale storico in questi lavori, collegando i suoi contenuti agli eventi passati ha studiato è conscio di storia a scuola.